Gezim Myshketa - Baritono - W
L’Elisir d’Amore, Opera de Massy
23/01/2014

“De fait, la représentation est largement dominée par le Dulcamara de Gezim Myshketa que la mise en scène métamorphose, après son air d’entrée, en clown blanc accompagné de son Auguste. Ce jeune chanteur albanais de tout juste 30 ans, apporte à son personnage les qualités vocales d'un baryton de grande classe, avec un mordant et une maîtrise du chant syllabique exemplaire. Nous sommes loin, avec ce brillant interprète, des basses bouffes sur le retour souvent distribuées dans le rôle. Non seulement le timbre est splendide, l'articulation parfaite, mais l'incarnation et la présence scénique font de lui le personnage central de l'intrigue dont chacune des apparitions relance l’intérêt. Un talent à suivre qui ne tardera pas à faire parler de lui."

www.musicologie.org, Frédéric Norac, Novembre 2012

“Avec Gezim Myshketa, Dulcamara prend une dimension plus grand que nature, son entrée devient une irresistible morceaure de bravoure, que met en valeur une voix de bronze.”

Opéra Magazine, February 2013

L’Elisir d’Amore, Teatro Filarmonico,Verona
23/01/2014

“Il Belcore di Gezim Myshketa convince sin dalle prime frasi: la voce è importante nel volume, gradevole nel colore, precisa nell’intonazione. Il giovane baritono albanese sposa poi con intelligenza il dettato registico grazie ad un’abilità attoriale non comune.”

Operaclick, Aprile 2013

“Gezim Myshketa nel ruolo del rivale in amore Belcore, con una bella vocalità, piena e omogenea, ha saputo rendere efficaciamente il carattere pomposo e affettato del personaggio”

Gbopera, Aprile 2013

“Credibile, divertente, ben eseguito e molto applaudito anche il Belcore di Gezim Myshketa. Ci sono ruoli in cui una voce possente e piena di baritono non basta a rendere il personaggio, e qui l’interprete ha centrato il suolo con maestria e resa vocale pertinente.”

MTG Lirica, Aprile 2013

“A chiudere il cerchio, la figura di un Belcore sbruffone e pomposo ben interpretata da Gezim Myshketa, il quale ha saputo unire all’ottima capacità scenica un uso preciso e ben calibrato di un mezzo vocale piacevolmente caratterizzato da un bel colore brunito.”

“Il Belcore di Gezim Myshketa convince sin dalle prime frasi: la voce è importante nel volume, gradevole nel colore, precisa nell’intonazione. Il giovane baritono albanese sposa poi con intelligenza il dettato registico grazie ad un’abilità attoriale non comune.”

Operaclick, Aprile 2013

“Gezim Myshketa nel ruolo del rivale in amore Belcore, con una bella vocalità, piena e omogenea, ha saputo rendere efficaciamente il carattere pomposo e affettato del personaggio”

Gbopera, Aprile 2013

“Credibile, divertente, ben eseguito e molto applaudito anche il Belcore di Gezim Myshketa. Ci sono ruoli in cui una voce possente e piena di baritono non basta a rendere il personaggio, e qui l’interprete ha centrato il suolo con maestria e resa vocale pertinente.”

MTG Lirica, Aprile 2013

“A chiudere il cerchio, la figura di un Belcore sbruffone e pomposo ben interpretata da Gezim Myshketa, il quale ha saputo unire all’ottima capacità scenica un uso preciso e ben calibrato di un mezzo vocale piacevolmente caratterizzato da un bel colore brunito.”

Teatro.org, Aprile 2013

La Bohème, Teatro Verdi, Trieste
16/04/2012

“Per il Marcello di Gezim Myshketa ci vuole un aggettivo forte: eccellente è quello giusto. Il baritono è disinvolto in scena e tratteggia un Marcello virile, giovane e gioviale, brillante ed effervescente e allo stesso tempo capace di ripiegamenti malinconici e accenti accorati. Il tutto con una voce sonora e timbrata, ben proiettata e di bel colore brunito.”

OperaClick, Paolo Bullo, Aprile 2012

“Gezim Myshketa un Marcello disincantato e ardente”

La Repubblica, Dino Villatico, Aprile 2012

Legal information
/
Site map
/
Contact us
Copyright 2011 Stage Door Srl / p.iva 02460411206