Davide Giusti - Tenore - W Print

Nato a Civitanova Marche, inizia lo studio del canto all’età di diciassette anni. Si diploma in canto con il massimo dei voti presso il Conservatorio “G.B. Pergolesi” di Fermo, sotto la guida di Graziano Monachesi ed in musica da camera con Elisabetta Lombardi. Si specializza in seguito presso l’Accademia di Santa Cecilia a Roma con Renata Scotto. In questa occasione debutta il ruolo di Ferrando nel Così fan tutte di Mozart e Rinuccio nel Gianni Schicchi di Puccini. Canta inoltre il Requiem di Mozart e la Missa Sanctae Ceciliae di Haydn. Nel 2012 prende parte all’Accademia Rossiniana a Pesaro sotto la guida di Alberto Zedda e debutta il ruolo del Cavaliere Belfiore ne Il Viaggio a Reims di Rossini. Più recentemente ha studiato presso l’Istituto “Vecchi Tonelli” di Modena con Raina Kabaivanska.

Ha preso parte con successo a numerosi concorsi internazionali, quali: Operalia International Competition 2017 ad Astana (secondo premio assoluto); “M. Caniglia” a Sulmona; “O. Ziino” a Roma, dove è stato inoltre insignito del premio speciale “Franco Corelli” come giovane tenore; Concorso della “Comunità Europea” al Teatro Belli di Spoleto, dove ha vinto il premio “C. Valletti” come miglior tenore e  “Santa Chiara” a Napoli, dove cince il Primo Premio assoluto come miglior interprete per il repertorio sacro e viene anche insignito della Medaglia del Presidente della Repubblica “Giorgio Napolitano” per valori artistici. Ha vinto inoltre il Secondo Premio assoluto al Concorso “Renata Tebaldi” di San Marino e il Premio Speciale per il repertorio da Camera/ Oratorio.

Nell'agosto del 2009 anno partecipa al Reate Festival sotto la direzione del maestro Kent Nagano ne Le nozze di Figaro di W. A. Mozart. Tra gli altri impegni del 2011 ricordiamo la Messa Santa Cecilia di F. J. Haydn con l'Orchestra Sinfonica Abruzzese ed il Requiem di Mozart con la Roma Sinfonietta diretto da Francesco Lanzillotta, presso la Sala S. Cecilia del Parco della Musica a Roma. Ha debuttato come Nemorino ne L'elisir d'amore di Donizetti per l'Associazione “Tito Gobbi” nei teatri Olimpico a Roma e Flavio Vespasiano a Rieti, nuovamente interpretato ad Osnabruck e ha partecipato al “Festival Dei Due Mondi” di Spoleto nell'opera di Menotti Amelia al ballo con la direzione musicale di Johannes Debus, mentre a San Remo ha eseguito lo Stabat Mater di Rossini diretto da Gianluigi Gelmetti con l'Orchestra Sinfonica di San Remo presso la Cattedrale di San Siro.  È stato protagonista in concerto alla Salle Garnier di Montecarlo. Applauditissimo nella Messa in do minore KV. 427 a Palermo (Orchestra Sinfonica Siciliana) e a Genova e come Azael nell'Enfant Prodigue ad Ancona e Cagliari, dove è tornato come Rinuccio in Gianni Schicchi.

Davide Giusti ha interpretato numerose volte il ruolo di Alfredo ne La Traviata dal debutto con l’associazione As.Li.Co presso i teatri del circuito lombardo e nuovamente al Teatro Greco a Lecce, Teatro G. Verdi a Brindisi (Chung/ Kemp), Teatro Municipale a Piacenza (Paszkowski / Mazzavillani Muti) e allo Staatstheater di Darmstadt.

Nel 2014 è stato protagonista al Teatro Regio di Parma nei due ruoli di Rinuccio nel Gianni Schicchi e Peppe ne I Pagliacci di Leoncavallo. Nello stesso anno ha interpretato la  Petite Messe Solennelle diretto da A. Zedda a Saint-Étienne e per il 10° anniversario della morte di Renata Tebaldi nella basilica di San Marino. Ha preso parte alla registrazione live de I Capuleti e i Montecchi di Bellini nel ruolo di Tebaldo per l’etichetta Glossa presso il Teatro Flavio Vespasiano a Rieti, diretto da Fabio Biondi con l’orchestra Europa Galante, opera ripresa recentemente a Stavanger. Ha in seguito cantato nella Nona Sinfonia di Beethoven diretto da Videnoff con l’orcheststra Mannheimer Philharmoniker a Mannheim, Monaco e Norimberga.

Ha ottenuto un grande successo come Fenton nell’opera di Nicolai Die lustigen Weiber von Windsor a Liegi sotto la bacchetta di Zacharias; Rodolfo ne La Boheme di Puccini a Reims con J. P. Sierra; Nemorino ne L'Elisir d'amore di Donizetti diretto da Bruno Campanella nuovamente all’Opera Royal de Wallonie; il giovane Konrad nell’opera Le Braci di Tutino con la direzione di Cilluffo al Festival della Valle d'Itria a Martina Franca e a Firenze e Don Ottavio nel Don Giovanni al Teatro Comunale di Treviso ed in replica a Ferrara. Più recentemente ha preso parte al Messiah di Händel ad Oviedo; Stabat Mater rossiniano a Milano (La Verdi) e Petite Messe Solennelle a Lima con il Rossini Opera Festival; La Traviata a Liège e Charleroi diretto da Cilluffo; Cassio nell’Otello di Verdi a Macerata; riprese de I Capuleti e Montecchi a Varsavia e Brema con Europa Galante; Madama Butterfly con la New Israeli Opera a Tel Aviv; Rigoletto a Trieste; La bella addormentata di Respighi e il Requiem di Mozart a Cagliari e il  Requiem di Donizetti a Taranto e Roma diretto da Gianluigi Gelmetti.

Più recentemente è stato Alfredo ne La Traviata a Lecce; Rodolfo ne La Bohème alla Perm Opera sotto la direzione del Maestro Teodor Currentzis; Rinuccio e Lui nel Dittico Gianni Schicchi/ La notte di un nevrastenico all’Opera de Montpellier,.

Prossimi impegni prevedono: L’Elisir d’amore a Fermo e all’Opera de Nice; Rigoletto a Liege e Charleroi; La Boheme a Massy e riprese della produzione di Perm a Dortmund sempre sotto la direzione di Currentzis; I Capuleti e i Montecchi a Lisbona; Nabucco a Montpellier; La Traviata ad Avignone.

La sua discografia include: Petite Messe Solennelle, G. Rossini, Brilliant Classic, 2014; I Capuleti e i Montecchi, V. Bellini, Glossa, F. Biondi e Europa Galante, 2015; Il Natale degli Innocenti, N. Rota. DECCA, G. Grazioli, LaVerdi Milano. 2015; Le Braci, M. Tutino, F. Cilluffo, Dynamic, 2015.

Agosto 2017

Legal information
/
Site map
/
Contact us
Copyright 2011 Stage Door Srl / p.iva 02460411206