Francesco Verna - Baritono - W Print

Nato a Paternò, inizia giovanissimo i suoi studi artistici perfezionandosi in canto lirico con Sara Pastorello. A soli diciannove anni si aggiudica il premio speciale "Giovane Promessa" al Concorso Bellini di Caltanissetta e si classifica secondo al "Ruggero Leoncavallo" di Montalto Uffugo (Cosenza). Nel 2002 si classifica al primo posto al concorso "Francesco Cilea" di Reggio Calabria.

Debutta nel ruolo di Uberto ne La serva padrona di Pergolesi al Teatro Municipal di Santiago de Cali in Colombia. Nel 2003 si aggiudica il "Concorso per Giovani Cantanti Lirici Comunità Europea di Spoleto" debuttando i ruoli di Figaro ne Le nozze di Figaro e Dottor Grenvil ne La Traviata, ruoli che interpreterà anche in una tournée giapponese. Seguono Dulcamara ne L'Elisir d'amore con As.Li.Co a Milano, Torino, Trento, Cremona, Pavia, Bergamo e Brescia; Mustafà ne L'Italiana in Algeri, Colline ne La Bohème al Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto; Figaro ne Le nozze di Figaro al Teatro Comunale di Treviso.

Nelle stagioni passate ha cantato Il Cappello di Paglia di Firenze (Emilio) al Maggio Musicale Fiorentino; Pagliacci (Silvio) al Teatro Filarmonico di Verona; L'amico Fritz (Davide) al Teatro Lirico di Cagliari;  Il Campanello (Enrico), La Bohème (Marcello) e Roméo et Juliette (Mercutio) con la direzione di Fabio Luisi e la regia di Jean-Louis Grinda, Turandot (Ping) e Don Giovanni (Masetto) al Teatro Carlo Felice di Genova.  Si è in seguito esibito ne Le roi de Lahore e La Bohème al Teatro La Fenice di Venezia; ne Il Viaggio a Reims (Barone di Trombonok e Don Prudenzio) al Rossini Opera Festival di Pesaro ed al teatro La Monnaie di Bruxelles; Le Nozze di Figaro (Figaro) Don Giovanni (Masetto) al Teatro alla Scala di Milano; La Bohème (Schaunard) al Teatro Comunale di Bologna e anche a Treviso, Jesi, Fermo e al Teatro Malibran di Venezia.

Ha collaborato con direttori quali Zubin Mehta, Fabio Luisi, Yuri Temirkanov, Marcello Viotti, Gustavo Dudamel, Gerard Korsten, Kazushi Ono, Sergio Alapont, Maurizio Arena, Daniele Callegari, Fabrizio Maria Carminati, Marco Guidarini; fra i registi, ricordiamo almeno Giorgio Pressburger, Maurizio Scaparro, Peter Mussbach, Jean-Louis Grinda, Lorenzo Mariani, Andrea Cigni, Stefano Vizioli, Mario Pontiggia, Franco Ripa di Meana e Luca Ronconi.

Recentemente Francesco Verna ha debuttato il ruolo di Ford nel Falstaff a Sassari e Jesi.  Successivamente è ritornato a Verona (al Teatro Filarmonico) come Barone Zeta ne La vedova allegra, e poi Faust (Valentin) a Skopje e il debutto all'Arena di Verona come Morales in Carmen. E ancora, La Cenerentola (Alidoro) a Savona, ancora ne La bohème (Schaunard) ancora al Filarmonico di Verona e a Catania e La Rondine a Lucca, Modena e Livorno.

Fra le ultime apparizioni, segnaliamo Sharpless in Madama Butterfly al Teatro dell'Opera di Firenze e al Festival di Glyndebourne; La bohème (Schaunard) al Petruzzelli di Bari e al Festival di Torre del Lago;  La fanciulla del West (Happy) al Teatro alla Scala (sotto la direzione di Riccardo Chailly); Don Giovanni, La vedova allegra, Andrea Chénier, La Capinera e La Traviata al Massimo Bellini di Catania; il Requiem di Donizetti a Taranto e Roma (sotto la direzione di Gelmetti); Un ballo in maschera (Silvano) al Lirico di Cagliari; Andrea Chénier (Mathieu) al Teatro alla Scala; La Bohème a Napoli; Madama Butterfly a Firenze. I prossimi impegni lo vedranno interprete di Pagliacci a Genova, Madama Butterfly a Firenze; Il Pirata a Catania

Impegni futuri prevedono: Don Bartolo ne Il barbiere di Siviglia a Cagliari; Gérard nell'Andrea Chénier a Catania; Sharpless nella Madama Butterfly a Firenze; Silvio nei Pagliacci a Genova.

Maggio 2019

Legal information
/
Privacy
/
Site map
/
Contact us
Copyright 2011 Stage Door Srl / p.iva 02460411206